Back To Top
MENU
Scoliosis Research Society
SRS: Scoliosis Research Society

Scoliosis Research Society

Dedicato alla cura ottimale dei pazienti con deformità vertebrale

Cifosi

Cifosi nel periodo di accrescimento

Trattamento chirurgico

Artrodesi vertebrale
Quando la deformità diventa grave ( supera cioè gli 80° ) e il paziente lamenta dorsalgia ingravescente, è indicato il trattamento chirurgico. L'intervento chirurgico consente una buona correzione senza la necessità di un corsetto nel post-operatorio. La correzione viene effettuata impiantando viti peduncolari e barre, effettuando caute manovre di correzione. La maggior parte dei chirurghi effettua l'intervento per via posteriore. Tuttavia alcuni chirurghi consigliano anche un approccio per via anteriore, I pazienti tornano alla loro vita quotidiana entro 4-6 mesi dall'intervento chirurgico. La correzione chirurgica garantisce nella maggior parte dei casi un buon risultato (Figura 1).

A) Fotografía clinica preoperatoria di un paziente con cifosi di Scheuermann. B) Radiografía preoperatoria dello stesso paziente. C) Fotografía dello stesso paziente a un anno dalla correzione chirurgica. D) Radiografía postoperatoria dello stesso paziente.

Figura 1: A) Fotografía clinica preoperatoria di un paziente con cifosi di Scheuermann. B) Radiografía preoperatoria dello stesso paziente. C) Fotografía dello stesso paziente a un anno dalla correzione chirurgica. D) Radiografía postoperatoria dello stesso paziente.

Osteotomía secondo Smith-Petersen (approccio posteriore).
Le curve moderatamente elastiche si correggono spesso anche solo posizionando il paziente in posizione prona sul letto operatorio. Le curve più rigide invece richiedono ulteriori procedure. L'osteotomia secondo Smith-Petersen viene spesso effettuata a più livelli per consentire di effettuare le manovre correttive in sicurezza. Ogni segmento di moto è limitato in estensione dalle due faccette articolari. Se queste faccette vengono rimosse e il disco viene mobilizzato, è possibile ottenere 5-10° in più di estensione per ciascun livello( Figura 2 ).

A e B) Radiografía in antero-posteriore di un soggetto con cifosi di Scheuermann rigida. C) Disegno che mostra come vengono rimosse le faccette articolari. D) Dopo la rimozione delle faccette la colonna vertebrale può essere più facilmente portata indietro. E e F) Radiografie postoperatorie in  anteroposteriore  e latero-laterale.

Figura 2: A e B) Radiografía in antero-posteriore di un soggetto con cifosi di Scheuermann rigida. C) Disegno che mostra come vengono rimosse le faccette articolari. D) Dopo la rimozione delle faccette la colonna vertebrale può essere più facilmente portata indietro. E e F) Radiografie postoperatorie in anteroposteriore e latero-laterale.