MENU
Scoliosis Research Society
SRS: Scoliosis Research Society

Scoliosis Research Society

Dedicato alla cura ottimale dei pazienti con deformità vertebrale

Domande comuni sulla scoliosi

What is Scoliosis?
Che cos’è la scoliosi?
La Colonna vertebrale possiede delle curve naturali. Queste curve sono poste alle nostre spalle e spingono naturalmente la zona lombare leggermente verso l'interno. Ma alcune persone hanno curvature anomale che tendono a ruotare.

A differenza delle possibili ‘cattive’ posture, queste curve non possono essere corrette con la stazione eretta. Questa condizione di deviazione laterale sul piano frontale è chiamata "scoliosi". In una radiografia, la colonna vertebrale di una persona con scoliosi sembra più avere la forma di una "S" o "C" , che di una linea retta. Queste curve possono rendere le spalle o i fianchi di una persona irregolari. Alcune di queste vertebre possono essere anche ruotate, rendendo una spalla più prominente rispetto all’altra. La scoliosi è un termine descrittivo e non una diagnosi. In più dell'80% dei casi, non è nota la causa determinante.. In questo caso la scoliosis è definita "idiopatica", che significa "da causa indeterminata". Ciò è particolarmente comune nelle ragazze adolescenti. La scoliosi idiopatica è generalmente definita "infantile" nei bambini di 0-3 anni, "giovanile" in bambini 4-10 anni, "adolescenziale" in adolescenti 11-18 anni, e "adulta" in pazienti con più di 18 anni di età.

Patologie che causano deformità della colonna vertebrale sono congenite (se presenti alla nascita – si chiamano scoliosi congenite), nascono da problemi neurologici (scoliosi neuromuscolari), da malattie genetiche, e da molte altre cause. E’ importante sapere che la scoliosi non deriva dal sollevare o trasportare materiali pesanti, sports, cattive posture, o da anomalie di lunghezza delle gambe.

What is Scoliosis?

Ho la scoliosi?
La diagnosi di scoliosi deve essere effettuata da un medico che ispeziona la schiena ponendosi possteriormente al paziente in posizione rilassata e con le braccia lungo i fianchi. Il medico osserva se vi sono curvature della colonna vertebrale, asimmetria delle scapole , asimmetrie dei fianchi e l'eventuale spostamento del tronco. Piegando in avanti il tronco il medico potrà vedere se vi è rotazione nella parte superiore della schiena (costola prominente o gibbo) o nella parte bassa della schiena (parte lombare slivellata ). Eseguendo questo semplice esame, il medico solitamente richiede inizialmente le radiografie della colonna vertebrale viste da tergo e di lato , dal collo al bacino. In caso di scoliosi, il medico misurerà la radiografie e fornirà un valore numerico, in gradi, per descrivere meglio la scoliosi.

Quali sono le opzioni di trattamento?

  1. Osservazione:
    Si effettua per curve moderate nella fase di accrescimento vertebrale (scoliosi adolescenziale), o per le curve moderate , inferiori a 40-45° Cobb al termine della crescita.
    Per gli adulti, l'osservazione e le terapie fisiche sono destinate a quei pazienti che hanno sintomi lievi e hanno curve che non sono di grandi dimensioni.
  2. Corsetto o busto:
    Si effettua per curve tra 25 e 45° nei bambini in crescita per evitare ulteriore progressione della curva, mantenedo normale la crescita della colonna vertebrale. L'obiettivo del busto è quello di prevenire l'ulteriore progressione dal momento che non corregge le curve
  3. Trattamento chirurgico:
    Si effettua per curve in genere superiori a 50 gradi sia per adolescenti che adulti. La scelta chirurgica chirurgia può anche arrivare per curve più piccole se l'aspetto della curvatura è particolarmente fastidioso per il paziente o in presenza di sintomi associati con la scoliosi nel paziente adulto. Gli obiettivi del trattamento chirurgico sono la correzione della curva e la sua progression. Questo generalmente si ottiene inserendo strumentari metallici sulla colonna vertebrale, collegati poi a barre che correggono la curvatura della colonna vertebrale e la mantengono ridotta fino alla fusione, o collegando tra loro gli elementi della colonna vertebrale .